Il Fronte Nazionale a Sesto Fiorentino

Link

Sesto Fiorentino rappresenta il simbolo dei contrasti interni al PD che mesi or sono sfiduciò il suo sindaco, commissariando quindi il Comune.

 

 

 

 

 

 

Il Fronte Nazionale non ha referenti in loco, tuttavia abbiamo ritenuto doveroso essere presenti in una cittadina da sempre monopolizzata prima dal PCI e poi dai suoi derivati. Ecco quindi che il motto della partecipazione non può non essere che questo:

Coordinati da Pierluigi Pozzi e forti dell’autorizzazione chiesta dalla segretaria Margherita Bellan, prendiamo posizione di prima mattina in piazza Vittorio Veneto dove facciamo subito la rituale foto di gruppo alla quale si uniscono anche amici inaspettati.

 Vai, possiamo dedicarci ai cittadini. 

Passa un vecchietto e guarda con attenzione i volantini che fanno bella presenza sul tavolo coperto dal tricolore.

Mario, gentilmente augura il buon giorno ed il vecchietto, altrettanto gentilmente risponde: “Buon giorno e….. vaffanculo te e il Fronte Nazionale!” Dopo un primo momento di silenzio, ci guardiamo e scoppiamo in una spontanea risata mentre la persona si allontana. Coraggio Mario, non andrà sempre così! Tuttavia dopo poco è il momento di una coppia di mezza età che passa e lui le mormora: “Oggi abbiamo anche i fascisti”. Siamo a Sesto pensiamo, città difficile anche per chi l’ha sempre amministrata.  Non passa molto e la costanza di Mario e di noi tutti, viene premiata; le persone prima rivolgono uno sguardo e poi si fermano e chiedono.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il malcontento è tanto, tante le delusioni, ma chi siete voi, cos’è il Fronte Nazionale? Ed ecco che la risposta di Pierluigi diviene una intervista improvvisata.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/2QFaPhH4qTw” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

L’esperienza sestese va avanti nel migliore dei modi e mostra una segretaria super attrezzata. Margherita si dimostra infatti all’altezza delle nuove norme che puniscono chi getta a terra rifiuti anche piccolissimi quali le cicche ed esibisce quindi un cono che andrà durante la mattinata, ad ospitare il rimanente di un mezzo pacchetto di sigarette.

La donna è donna e non può mancare di “marinare” il gazebo per un giro all’interno del mercato. Gli acquisti sono giustificati … e che diavolo… la donna faccia la donna e quindi cucini e lavi! Ecco quindi un coperchio per pentola e le mollette per stendere i panni. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scopriamo di non essere soli ed ecco che dall’altra parte della piazza si rappresenta, timido, un tavolino da camping con la bandiera di Forza Italia Ecco quindi che Mario e Luciano, lanciano ai Berlusca una sfida pallavolistica, sfida non raccolta perchè i due sono soli e non possono certo abbandonare il banchino. Fa niente, ci giochiamo un solitario.

 

 

 

 

 

 

 

Che dire, la mattina scorre veloce grazie ad una partecipazione inaspettata e che non aveva avuto eguali nelle esperienze fiorentine. Potrebbe il Fronte Nazionale partecipare alle amministrative sestesi? No, non è nostra intenzione, tuttavia Sesto Fiorentino ci vedrà presenti anche sabato 20 febbraio ed anche in quella occasione saremo pronti a rispondere alle vostre domande ed a raccogliere le adesioni di chi vuol fornire una militanza a contatto e per la gente. Non hai alibi, il Fronte Nazionale c’è, ci sei tu?